LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Lamezia. Ormeggi: salpata la macchina organizzativa

2 min read

I saluti di Simona Viciani, direttore artistico del Festival letterario, all’indomani della pubblicazione delle graduatorie provvisorie relative agli eventi culturali non storicizzati co-finanziati dalla Regione Calabria

Open Space – Associazione Culturale centra l’obiettivo ed è pronta a salpare per una nuova edizione di Ormeggi – Festival Letterario di Lamezia Terme.

Il progetto del Festival, quarto tra gli eventi non storicizzati co-finanziati dalla Regione Calabria nell’ambito dell’«Avviso pubblico per la selezione e il finanziamento di interventi per la valorizzazione del sistema dei beni culturali e per la qualificazione e il rafforzamento dell’attuale offerta culturale presente in Calabria – Annualità 2019» e primo per la città di Lamezia Terme, per il 2020 prevede sostanziali novità; non solo presentazioni di libri ma anche workshop di giornalismo, divulgazione storico-culturale, divulgazione letteraria, “Impressioni Mobili -percorsi fotografico-letterari di trekking urbano”, mostre artistiche, cinema, musica, teatro e collaborazione con diverse realtà associative e imprenditoriali di Lamezia Terme e dell’intera Regione Calabria.

Ormeggi Festival sarà organizzato grazie all’amichevole partecipazione di Associazione Attivamente (Lamezia Comics & Co.), 35 Millimetri associazione artistica e culturale, Kairos Group, Birrificio Lametus, Nish Cantiere Idee, Associazione Strade Perdute, Associazione Culturale Chiostro, Studio Commerciale Esposito, Scenari Visibili e TIP Teatro, Società Cooperativa Galileo – MABOS Museo d’arte del bosco della Sila, Radio CRT, Lamezia Zero Waste – Zero Waste Italy, Sistema Bibliotecario Lametino e tanti tantissimi partner che si aggiungeranno prossimamente.

Il Festival sarà proposto nel rispetto di tutte le misure legislative messe in campo per contrastare l’emergenza sanitaria da Covid-19. Obiettivo è quello di permettere la fruizione e l’organizzazione delle iniziative in sicurezza per gli ospiti, per il pubblico e per gli organizzatori.

Di seguito l’intervento di Simona Viciani, traduttrice italiana ufficiale di Charles Bukowski (edito in Italia da Feltrinelli Editore e Guanda Editore) e direttore artistico del Festival:

Il nostro cammino è cominciato qualche anno fa con Bukowski Tales, la seconda tappa è stata Ormeggi lo scorso anno e la navigazione continua: ci vedremo presto per la nuova edizione di Ormeggi. Ringrazio i meravigliosi compagni di viaggio Maria Chiara Caruso e Antonio Esposito che c’erano fin dagli esordi, Rita Giura, Claudio Petronetti e tutta l’associazione Open Space, il Sistema bibliotecario nella persona di Giacinto Gaetano e tutti i lametini – gente dal cuore grande.

Infine un ringraziamento alla Regione Calabria per avere creduto in noi e nel nostro progetto. 

Anche a nome dei miei compagni di viaggio estendo la mia gratitudine a tutte le persone che ci hanno aiutato a trasformare il nostro sogno in realtà.  

È proprio vero: un libro ti salpa la vita!

Simona Viciani