LameziaTerme.it

Il giornale della tua città


Lamezia, a SpazioArte57 la mostra d’arte astratta di Buemi e Pietrarelli

2 min read
Lamezia, a SpazioArte57 la mostra d’arte astratta di Bueti e Pietrarelli
Errore, nessun ID annuncio impostato! Controlla la tua sintassi!

Dal 15 giugno al 5 luglio presso lo spazio espositivo dell’Associazione artistico culturale “Arte e Antichità Passato Prossimo – Spazio Arte57” in via San Giovanni 5 a Lamezia Terme si terrà la mostra d’arte contemporanea “Viaggi senza tempo” degli artisti Luca Pietrarelli e Carmela Bueti patrocinata dal comune di Lamezia Terme ad accesso libero e nel rispetto delle norme anti-Covid19

Pietrarelli, noto artista maceratese che vive e opera in Calabria ormai da tempo, rievoca nei suoi dipinti astratti i molteplici quesiti che l’essere umano si pone in continuazione.

«E’ mio desiderio rappresentare quelle risposte che forse si riveleranno risolutive in un futuro parallelo. Io amo profondamente la vita. Sono stato sottoposto ad un trapiando di fegato trovandomi in una sorta di confine sospeso. Mi sono ritrovato a vivere con la morte accanto. Forse il mio percorso per rinascere era questo. Ho deciso di insegnare tramite messaggi visivi, superando ogni sorta di immobilismo artistico per gestire l’arte come azione pura. Noi tutti siamo specchi di qualcosa che è o sarà. Io desidero mandare messaggi legati al presente, al passato e al futuro dell’essere umano» ha dichiarato.

Lina Boscarino Bueti in arte Carmela Bueti, originaria di Villa San Giovanni, opera tra Marcellinara in provincia di Catanzaro, Roma, Miami e City Island NY.

La sua arte prende ispirazione dai viaggi che compie. Le nuove esperienze, i nuovi volti, i paesaggi che scopre, si concretizzano e prendono forma esprimento le emozioni e i sentimenti attraverso i colori.

Il colore, difatti, è il filo conduttore di tutte le sue opere che raccontano usanze, storie e tradizioni dall’India al Giappone, da New York all’Europa.

Felicissima dell’iniziativa si dice la Presidente dell’Associazione Giovanna Adamo: «Con l’arte astratta la mente può spaziare, senza limiti e senza confini. Diceva Arshile Gorky che l’arte astratta permette all’uomo di vedere con la mente ciò che non può vedere fisicamente con gli occhi. Difatti, questa mostra è particolarmente evocativa e mette al centro i sentimenti. E’ amore puro per l’arte che sono certa sarà apprezzato anche dai non addetti ai lavori. Continua, quindi, la nostra opera di rete tra artisti, opere e galleristi per mantenere una sinergia per il rilancio del settore dopo le chiusure ed i lockdown, con Buemi e Pietrarelli, due artisti e due persone eccezionali».

Click to Hide Advanced Floating Content