LameziaTerme.it

Il giornale della tua città



Lamezia. Zizza (M5S): “Siamo già pronti per il ballottaggio”

2 min read

LAMEZIA. “Siamo pronti ad affrontare qualsiasi compagine elettorale. Noi sicuramente arriveremo al ballottaggio” Lo ha detto Silvio Zizza, candidato a sindaco per il Movimento 5 Stelle, che stamattina ha presentato il programma elettorale e i candidati del movimento alle comunali del 10 novembre prossimo.

Zizza è stato affiancato dal deputato pentastellato Pino D’Ippolito, dagli stessi candidati al consiglio comunale e da diversi militanti. “Qualcuno ha detto che non conosciamo i problemi del Comune – ha commentato l’aspirante primo cittadino – noi rispondiamo: ma perchè chi ha governato negli ultimi anni è stato capace di risolverli i problemi? Non ci sembra! Anzi, Lamezia è sprofondata in una crisi senza eguali. Al Comune troveremo solo macerie”.

Zizza ha presentato i 24 candidati della lista del Movimento 5 Stelle e ha ribadito: “Noi non vogliamo un uomo solo al comando, noi siamo una squadra. Il nostro obiettivo è quello di fare di Lamezia una piccola Roma con 4 municipi ( Nicastro, Sambiase, Sant’Eufemia, San Pietro Lametino)”.

Il candidato ha illustrato i 20 punti del programma elettorale del movimento che guarda alla difesa della legalità e della salute e che punta al rilancio turistico della città unitamente a quello del comparto commerciale locale morente da anni. Ciò senza dimenticare la tutela dei diritti dei disabili e delle fasce deboli. Questi solo alcuni dei punti che verranno argomentati nelle prossime iniziative pubbliche del movimento.

Molto forti le dichiarazioni di D’Ippolito che ha affermato: “Nel 2015, durante la campagna elettorale per le amministrative, preannunciai il terzo scioglimento per mafia dell’ente comunale. Riguardo a questa tornata elettorale  – ha incalzato il parlamentare – posso dire che siamo in una situazione peggiore. Ci sono tanti presupposti e validi motivi perchè la prossima amministrazione eletta il 10 novembre prossimo non concluda naturalmente la consiliatura. Si profila già il quarto scioglimento”.

Il deputato ha paragonato la situazione politico-amministrativa lametina a quella dell’Italia del secondo Dopoguerra. “Lamezia è una città di macerie – ha sentenziato D’Ippolito – Negli altri schieramenti sono tutti contro tutti ma nessuno ha detto di volersi unire per il bene di Lamezia”. Red.

Click to Hide Advanced Floating Content