Ammendola, Ricadi: omofobia o arretramento culturale?

In Politica On

Riceviamo e pubblichiamo una nota di Marco Ammendola, attivista politico nonchè membro LGBT su quanto avvenuto a Ricadi nei giorni scorsi, ovvero il rifiuto da parte di una casa vacanze di ospitare una coppia gay.


ricadi omofobia Comunicato Stampa
Omofobia o arretramento culturale, questo è il dilemma che ci si pone davanti ai fatti di Ricadi. La mia piena solidarietà alla giovane coppia napoletana oggetto di una discriminazione e umiliazione senza limiti.
La mia posizione è chiara e ferma: servono dei provvedimenti seri per non compromettere ancor di più l’immagine di una terra splendida ma martoriata come la Calabria.
Da Attivista Lgbtqia mi duole ammettere che nessuna forza politica ha preso in mano realmente il problema, che per ora solo dichiarazioni di facciata.
Questo è sintomo di un disinteresse della politica per i diritti civili. Concludo rimarcando che serve una legge regionale contro omofobia, la bifobia e la trasfobia e il progetto di legge presentato dal consigliere regionale Giuseppe Giudiceandrea può essere migliorato, ma va in questa direzione.

Marco Ammendola

Articoli Correlati

Catanzaro. Polizia arresta pluripregiudicato in flagranza di reato

Catanzaro. Polizia restituisce denaro a pensionato

Erano stati trovati da una studentessa a Catanzaro Lido (altro…)

Read More...
Antonio Sirianni

Sirianni (PD) replica a Piccioni: ha proposto solo il suo nome

In questa campagna elettorale mi ero ripromesso di non cadere in sterili polemiche, ma di guardare al futuro della

Read More...

Pegna: “Lamezia insieme a Catanzaro deve diventare una grande area metropolitana”

LAMEZIA. Niente più campanilismi e divisioni tra i tre ex Comuni di Nicastro, Sambiase e Sant'Eufemia che ormai possono

Read More...

Mobile Sliding Menu