LameziaTerme.it

Il giornale della tua città



Neri (Sambiase Calcio 1923): allestita rosa competitiva, sarà un bel campionato

3 min read
Mister Giuseppe Neri

Il contro alla rovescia sta per scadere. Domenica 10 ottobre sarà il giorno dell’esordio in campionato per il Sambiase Calcio 1923. Il primo turno nel girone C di Prima Categoria vedrà la squadra giallorossa affrontare alle 15.30 al Gianni Renda il Girifalco. A commentare l’inizio della nuova avventura è mister Giuseppe Neri: “Giocare in casa la prima per noi sarà molto importante. Inizia l’avventura in quello che potremmo definire il “nostro stadio” ci fa davvero piacere e speriamo già domenica di poter avere con noi una bella cornice di pubblico che ci possa dare una mano”.

Quali sono le reali ambizioni del Sambiase e quali saranno le squadre da battere? “In questo girone le squadre più attrezzate sono sicuramente il San Calogero, la Vigor 1919 ed il Parghelia e a queste, senza nasconderci, possiamo aggiungerci anche noi. Abbiamo allestito una rosa competitiva grazie all’ottimo lavoro del Ds Lucchino e siamo riusciti a portare a Sambiase gente come Zurlo, Costa e Diop che non ha nulla a che fare con questa categoria. Diop ha bisogno ancora di tempo per tornare al top ma lo aspettiamo fiduciosi. Alla quarta e alla quinta giornata affronteremo prima Parghelia e poi San Calogero, saranno banchi di prova importanti, gare già indicative sui reali valori nostri e delle altre”.

Quali sono le insidie di questo campionato? “Sappiamo di essere competitivi ma siamo allo stesso tempo coscienti delle insidie che nasconde questo torneo. Noi giochiamo su un terreno sintetico in ottime condizioni che ti permette di fare un certo tipo di calcio, ma non tutti i campi sono così. Dico spesso ai ragazzi che dovranno essere bravi anche a fare il gioco sporco, a badare di più alla sostanza, perché giocheremo anche su campi di terra battuta in cui il bel gioco sarà difficile. Alcuni giocatori sono fermi da un anno, altri non hanno mai fatto la Prima Categoria e calarsi in questo torneo non è facile per tutti. I ragazzi sentono molto poi la responsabilità di indossare la maglia del Sambiase e sto lavorando molto anche per fare in modo che questa pressione si trasformi in energia positiva. Tutti avvertono il grande desiderio di risalva che anima la piazza di Sambiase. Non va sottovalutato poi il fatto che le altre squadre ci affronteranno sempre con il coltello tra i denti, giocando la partita della vita, considerato il blasone della maglia che indossiamo”

Un compito affascinante ma non semplice quello che si trova ad affrontare, come sta vivendo questa esperienza? “Sono affiancato da uno staff eccezionale che mi sta aiutando tanto anche nella gestione del gruppo e negli allenamenti settimanali. So di poter contare su professionisti validi e gente per bene. Al nostro fianco abbiamo poi una società sempre presente che non ci fa mancare niente. Ad ogni allenamento abbiamo sempre un gran numero di dirigenti ad assistere per assicurarsi che non ci manchi nulla. Onestamente non sembra di stare in Prima Categoria. Adesso però non vediamo l’ora di ricominciare, abbiamo voglia di riassaporare il sapore di una gara vera, che mette in palio qualcosa. Siamo carichi e motivati. Siamo pronti”.

Ultimo step prima dell’esordio di domenica contro il Girifalco sarà l’allenamento congiunto in programma al Gianni Renda giovedì alle 20.30 contro i Biancoverdi Lamezia.