LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Prima calabrese di “Non fate come me”, romanzo di Massimiliano Bruno

2 min read
Tip teatro Non fate come me

In un Tip Teatro gremito Massimiliano Bruno ha presentato Non fate come me. Il romanzo segna l’esordio nella letteratura del regista e sceneggiatore cinematografico.

 

La presentazione, organizzata in collaborazione con Libreria Tavella e Centro riforme Democrazia e Diritti e ospitata dal Tip Teatro, ha rappresentato la prima in terra di Calabria per Non fate come me (Rizzoli). Una scelta di cuore fortemente voluta da Massimiliano Bruno considerate le origini lametine della famiglia paterna.
Costantino Fittante di Centro riforme Democrazia e Diritti e Giuseppe Vitale, magistrato emerito, hanno coordinato le battute iniziali dell’incontro e la presentazione dell’opera.
L’approfondita analisi di Non fate come me, lavoro ricco di monologhi interiori e riflessioni, ha celebrato la scrittura asciutta di Massimiliano Bruno (già regista e sceneggiatore di film di successo della nuova commedia all’italiana come Ex e Nessuno mi può giudicare), una scrittura scevra da ridondanze e che permette un perfetto tratteggiamento del carattere dei vari protagonisti del romanzo.

Libro Non fate come me

Bruno ha spiegato la scelta di cimentarsi nel romanzo, definendo il romanzo una opera artistica che, a differenza del cinema e della televisione (più impostate di quanto le apparenze possano lasciar credere), dona più libertà all’autore e «permette di traslare se stesso nei personaggi», inserire un maggior quantitativo di sensazioni personali.
Un intermezzo artistico, organizzato dalla compagnia di Scenari visibili in collaborazione con lo stesso autore, è stato dedicato alla lettura di alcuni brani del romanzo.

Non fate come me, già nel titolo, sprona a seguire le proprie passioni a scapito delle convenzioni sociali; a stare comodi con se stessi piuttosto che assecondare forme e modi precostituiti.

Antonio Pagliuso