LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Numerosi podi per la Arvalia Lamezia al Centro Sportivo Babel di Roma

3 min read
Numerosi podi per la Arvalia Lamezia al Centro Sportivo Babel di Roma

Un mio vecchio amico diceva che le medaglie si conquistano in allenamento e alle gare si passa a ritirarle. Un elogio per il vostro impegno quotidiano

Così il presidente della Arvalia Nuoto Lamezia, Simone Bernardini, ha voluto sottolineare i nuovi traguardi conseguiti dagli atleti della piscina comunale ‘Salvatore Giudice’ di Lamezia Terme, che ancora una volta sono riusciti a far emergere il proprio talento.

Numerosi i podi conquistati venerdì 3, sabato 4 e domenica 5 durante il “5° trofeo Babel”, disputato a Roma, presso il Centro Sportivo Babel.

«Stanchi ma soddisfatti dopo una tre giorni pesantissima – ha commentato mister Massimo Borracci, guida tecnica del team insieme al suo vice Francesco Strangis – i ragazzi hanno risposto alla grande, senza mostrare cenni di stanchezza neanche dopo 8 ore di viaggio. Hanno fatto tre giornate di gare veramente ad altissimo livello. Siamo stati premiati con le squadre più forti d’Italia, perché Roma è l’Italia praticamente per il nuoto. Pur essendo arrivati settimi, siamo stati in lotta fino all’ultimo pomeriggio. Peccato per le fasi finali, durante le quali abbiamo perso qualche punto, e peccato per l’assenza di alcuni dei nostri ragazzi».

Coach Borracci ha poi proseguito: «Grandissima soddisfazione soprattutto se si pensa che la nostra squadra è formata da giovanissimi: 11 esordienti, 6 categoria ragazzi, 1 cadetto. Al Trofeo erano presenti tutte squadre assolute con grandi campioni. Aver retto il passo con loro è stato davvero un ottimo risultato. Abbiamo dimostrato anche fuori dalla Calabria che siamo una grande realtà. Basti pensare che alcuni dei nostri nuotatori sono risultati primi a livello nazionale, come Gianluca Pittelli nei 50m Rana e Danila Gullo nei 50m Dorso, ma anche Martina Maglia, seconda nei 50 dorso e prima prestazione nazionale tra i 2009».

Inoltre:

Aurora Furci – 1° posto nei 200 m Misti Ragazze Femmine (2’31.32), 1° posto nei 400 m Stile Libero Assoluti Ragazzi Femmine (4’38.07), 1° posto nei 400m Misti Ragazzi Femmine (5’17.76), 3° posto nei 200 m Stile Libero Ragazzi Femmine (2’11.57), 3° posto nei 100m Stile Libero Ragazzi Femmine (1’01.18);

Danila Gullo – 1° posto nei 50m Dorso, 1° posto 200 m nei Dorso Esordienti A Femmine (2’34.93), 1° posto nei 100 m Dorso Esordienti A Femmine (1’11.34), 2° posto nei 100 m Misti Esordienti A Femmine (1’14.30);

Niccolò De Giorgio Vienni – 2° posto nei 200 Dorso Assoluti Maschi (2’13.16), 3° posto nei 100 m Dorso Assoluti Maschi (1’01.12);

Gianluca Pittelli – 1° posto nei 50m Rana, 2° posto nei 100m Misti Esordienti A Maschi (1’13.90), 2° posto nei 100 m Misti Esordienti A Maschi (1’13.87);

Martina Maglia – 2° posto nei 50m Dorso Esordienti A (35″ 07);

Giulio Torcasio – 1° posto nei 50m Dorso Esordienti A (33″ 86);

Leonardo Grasso – 2° posto nei 400m Stile Libero Ragazzi Maschi (4’31.94), 3° posto nei 1500m Stile Libero Ragazzi Maschi 2006 (17’29.36);

Angelo Talarico – 3° posto nei 200m Farfalla Ragazzi Maschi 2006 (2’26.04), 3° posto nei 400m misti Ragazzi Maschi 2006 (5’07.51);

Giorgio De Pace – 2° posto nei 50 m Stile Libero Esordienti A Maschi (27.57).

«Bravi gli atleti che sono andati sul podio, ma sono state ottime le prestazioni anche degli altri, che hanno conseguito i record personali» – ha rimarcato Borracci.

Ha sfiorato il terzo posto Federica Turtoro nei 400m Misti Ragazzi Femmine (5’32.01) e ottima performance è stata anche quella di Benedetta Gaetano in finale nei 100m Rana.

Valide, poi, le prove di Mariafrancesca Cimino, Gaia Anna De Sando, Benedetta Gaetano, Cristina Francesca Anna Galati, Demis Francesco Lico, Chiara Maria Macrì, Martina Maglia, Gabriele Muggeri, Carol Serra, Giulio Torcasio, Federica Turtoro e Alice Vinci.

Altra ciliegina sulla torta è stata rappresentata dall’incontro tra la Acli Arvalia Nuoto Lamezia e l’omonima squadra romana, la Arvalia Swimming & Fitness di Claudio Butera: «E’ stato un bel momento di gemellaggio – ha chiosato Borracci – e chi lo sa che in futuro non possa nascere anche una collaborazione sportiva».