Omicidio di Piscopio, fermato anche il figlio della vittima

In Cronaca, Ultime notizie On

VIBO VALENTIA. E’ stato fermato anche C.R., figlio diciottenne di Massimo Ripepi, l’uomo ucciso domenica scorsa a Piscopio di Vibo Valentia per l’assassinio del quale ieri sera era stato fermato anche il cognato Giuseppe Carnovale, di 48 anni.
Il diciottenne avrebbe fornito ausilio allo zio nelle fasi concitate della fuga dal luogo del delitto. Ad incastrare l’ex cognato ed il figlio maggiore della vittima, oltre ad alcune dichiarazioni rese da testimoni, si sono rivelate utili le immagini di videosorveglianza reperite sul territorio da Carabinieri e Polizia. Il movente del delitto è da ricondurre ai ripetuti maltrattamenti che la vittima rivolgeva ai danni dei propri due figli e della ex moglie e per i contrasti per la ludopatia di cui era affetta la vittima dell’omicidio.
L’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Vibo Valentia è stata condotta dal personale dei carabinieri e della Squadra Mobile.

Articoli Correlati

Gizzeria Lido: sanzioni dei carabinieri a titolari attività

Cosenza. Furti d’auto, eseguiti 18 provvedimenti

Operazione dei carabinieri di Cosenza, coinvolti minorenni (altro…)

Read More...

La Vigor Lamezia 1919 ufficializza il portiere Galeano

La Società Vigor Lamezia Calcio 1919 annuncia il tesseramento del portiere Antonio Galeano (Montepaone, 27/07/89). (altro…)

Read More...
Conad Lamezia, Nacci: convinto che avremmo portato a casa il risultato

Top Volley Lamezia: rescisso il contratto con Vincenzo Nacci

La Conad Lamezia comunica di aver raggiunto un accordo per la rescissione consensuale del contratto che legava la società

Read More...

Mobile Sliding Menu