LameziaTerme.it

Il giornale della tua città



Pallanuoto. La Arvalia Lamezia seconda al quadrangolare di Reggio

2 min read
Pallanuoto - Arvalia Nuoto Lamezia

È stato un esordio davvero degno di nota quello che ieri ha coinvolto la squadra di pallanuoto dell’Arvalia Lamezia

La compagine guidata da mister Enzo Mirante, durante il quadrangolare giocato a Reggio Calabria, è riuscita a raccogliere i frutti di un lavoro meticoloso e determinato, svolto dal tecnico in sinergia con il suo secondo, il giovane Pierluigi De Fazio, definito da Mirante «un validissimo supporto a proseguimento di questo progetto».

Oltre alla casalinga Italica RC e al team della Arvalia Nuoto Lamezia, sono state protagoniste della prima uscita di stagione anche la Odissiana Messina e il Rende Nuoto.

Nel primo e combattuto incontro disputato, i ragazzi di mister Mirante hanno trionfato sulla Odissiana Messina per 5-1, riuscendo a dominare la partita grazie a quella caparbietà che ha contraddistinto l’intero team negli ultimi mesi, con degli allenamenti sempre più rigorosi, i quali hanno avuto la capacità di tirare fuori il carattere e la decisione della squadra lametina. Nel secondo match, dopo un primo tempo in equilibrio, gli sportivi della piscina comunale “Salvatore Giudice” si sono piegati alla supremazia dei ragazzi reggini, salvo poi riscattarsi nel terzo e ultimo incontro con il Rende Nuoto, durante il quale sono riusciti ad accaparrarsi un meritatissimo 13-2, che ha consentito loro di salire sul secondo gradino del podio del torneo.

Una soddisfazione davvero grande per l’allenatore Enzo Mirante e per il presidente dell’Arvalia Nuoto Lamezia Simone Bernardini, che dalla panchina ha assistito alla notevole crescita di Francesco Muraca (miglior portiere del torneo), Giuseppe Costanzo, Pietro Perri, Raffaele Bianchi (miglior realizzatore del team), Angelo Labonia, Lorenzo Rettura, Agostino Viola, Daniele Torchia, Michelangelo Trunzo, Giuseppe Barbieri, Gabriele Bernardini, Gabriele Mete e Giuseppe Mazzarella (al suo primo debutto in porta).

«Siamo davvero orgogliosi di questo risultato – ha dichiarato il tecnico Mirante – così come siamo felici di veder crescere anche i numeri dei ragazzi che si stanno avvicinando alla pallanuoto nel “nostro” impianto, dimostrazione che stiamo andando a grande ritmo, grazie al lavoro sodo che quotidianamente ci vede impegnati».

 

Click to Hide Advanced Floating Content