LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Piccioni su bando per assegnazione alloggi di edilizia residenziale pubblica

2 min read
Piccioni su bando per assegnazione alloggi di edilizia residenziale pubblica

Piccioni su bando per assegnazione alloggi di edilizia residenziale pubblica

Alcuni giorni fa è stato pubblicato sul sito del Comune il bando per la formazione della graduatoria degli aspiranti all’assegnazione in locazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica di nuova costruzione o che si renderanno disponibili nei prossimi anni nella nostra città.

Comunicato Stampa

Vista la totale assenza di comunicazione istituzionale da parte del Comune, sento l’esigenza di veicolare un’informazione certamente utile per tanti cittadini e a tante famiglie della nostra città in situazioni oggettive di difficoltà, che da anni attendono di godere di un diritto fondamentale: il diritto alla casa.

Ci sarà tempo per sessanta giorni, a decorrere dalla data di pubblicazione del bando cioè l’11 maggio scorso, per presentare la domanda.

Il bando pubblicato, alla luce dell’ultima legge regionale in materia di edilizia residenziale pubblica, per quanto riguarda l’assegnazione in locazione degli alloggi preveda canali “prioritari” sia per le coppie di anziani e le famiglie di nuova formazione sia per le persone con disabilità, alle quali saranno assegnati in via prioritaria gli alloggi costruiti o recuperati con l’eliminazione delle barriere architettoniche.

Anche i cittadini e le famiglie che sono inseriti nella graduatoria ancora in vigore ed interessati all’assegnazione di un alloggio, dovranno ripresentare la domanda altrimenti saranno ritenuti rinunciatari e non inclusi nella nuova graduatoria.

Sul sito del Comune si potrà trovare il testo integrale del bando, con tutte le informazioni utili per chi è interessato a presentare richiesta, mentre il modello per compilare la domanda potrà essere ritirato presso la sede del Servizio Politiche abitative su Corso Numistrano o scaricato dallo stesso sito web dell’ente.

La nostra città vive da anni una situazione abitativa “emergenziale” e sono tantissimi i cittadini e le famiglie da anni in graduatoria per ottenere un alloggio.

La riapertura della graduatoria per l’assegnazione di nuove case certamente non offre soluzioni immediate, ma apre una prospettiva a quanti, e purtroppo sono in continuo aumento, si trovano in situazioni estreme e impossibilitati a pagare un normale affitto.

Colgo l’occasione per invitare l’Aterp, come sollecitato nelle scorse settimane dai residenti di S. Pietro Lametino, a intervenire sui complessi abitativi di varie zone della nostra città che ancora oggi, nonostante i protocolli d’intesa e le tante promesse, sono alle prese tra criticità strutturali molto gravi e situazioni igieniche precarie, costringendo le famiglie a vivere in situazioni di grande disagio.

E soprattutto rivolgo un invito ai commissari del Comune per seguire con grande attenzione il progetto SA.RA. che con il finanziamento di 30 milioni di euro per ristrutturare i “casermoni” Aterp di Savutano può rappresentare una svolta epocale per garantire il diritto alla casa per le fasce disagiate della città.

Rosario Piccioni