LameziaTerme.it

Il giornale della tua città


Sacal, mancanze societarie ma chi paga sono i lavoratori

2 min read
Perugini: l’aeroporto è ancora una risorsa per Lamezia Terme?

In considerazione degli incontri sostenuti fino ad oggi e la massa di promesse e di impegni a risolvere le svariate situazioni aeroportuali ancora pendenti, con la società che prosegue ad essere assente venendo meno a tutto defilandosi in un mutismo deprecabile altamente censurabile, non intendiamo continuare ad aspettare le soluzioni promesse e siglate, la nostra pazienza si è completamente esaurita, perché con l’azienda, è tutto inutile

Comunicato Stampa

Le parole e le frasi anche cadono nel dimenticatoio totale. Solito andazzo che si ripete da sempre in un motivo negativo. Adesso basta!

Pretendiamo il rispetto degli impegni e denunciamo il modo con cui la SACAL e i suoi vertici, non hanno ancora provveduto al pagamento dell’EDA maturato, nonostante da aprile la società, abbia acquisito tutte le notizie necessarie per procedere.

E’ sempre la solita sinfonia stonata, il costante accantonamento di quanto spetta alla base, agendo con scuse inutili che sono solo una perenne offesa all’intelligenza della gente.

Non abbiamo idea cosa intendano fare, oggi, i vertici della Società, in merito alla materia da risolvere, non abbiamo ricevuto alcuna convocazione, forse la struttura dell’ente ha nuovamente perso i nostri indirizzi?

Sembra proprio di si. Silenzio totale, tutto completamente accantonato senza vie d’uscita.

A parte l’amara ironia, vorremmo sapere dal Presidente, Direttore generale e responsabile risorse umane, quando intendono realizzare l’impegno sull’EDA, senza proseguire in inutili infingimenti, nascondendosi dietro un angolo buio per paura di dover dare risposte.

La concretezza verso dei dipendenti, lo ricordiamo ancora una volta e lo ripeteremo all’infinito, che con il loro impegno giornaliero mantengono la società, quindi anche le posizioni dirigenziali, va rispettata e realizzata. Quale altro malessere ha oggi contaminato l’Ente?

Cosa cerca di allontanare, evitando di mantenere il dovuto? Forse sono stati presi da altre incombenza, quali?

A conclusione, sollecitiamo per l’ennesima volta un incontro urgente, per risolvere la situazione citata e denunciata.

La segreteria Regionale UGL TA

Gianfranco Turino

Provinciale UGL TA

Giuseppe Di Cello

 

Click to Hide Advanced Floating Content