LameziaTerme.it

Il giornale della tua città



Sconfitta per l’Ecosistem Lameziasoccer sul campo della terza forza del campionato

2 min read

La squadra di mister Carrozza tiene bene il campo per tre quarti di gara, ma nella parte finale deve cedere le armi ai padroni di casa che sfruttano al meglio il “fattore campo”

La squadra lametina non è stata fortunata sia con le decisioni arbitrali che hanno concesso la superiorità numerica ai padroni di casa, scaturita da un’espulsione per doppia ammonizione di De Masi, quantomeno esagerata, in cui ha subito il raddoppio, sia per la Dea Bendata che nei secondi finali ha voltato le spalle quando per due volte il pallone ha incocciato il palo della porta avversaria.

La gara è stata vivace fin dall’inizio con i lametini che hanno retto bene l’impatto con la forza della squadra di Mittelman che ha cercato fin dall’inizio l’assalto alla porta di Sperlì. Spazi chiesi e gol dei padroni di casa che arriva al 16’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo con Corallo che indovina la traiettoria giusta che passa in mezzo alla difesa lametina.

Ad inizio ripresa è Scervino a siglare la rete del pareggio con l’esecuzione perfetta di uno schema su calcio piazzato. Ecosistem che tiene il campo ma, verso metà tempo, arriva la decisione della sig.ra Catanese che per un contatto veniale decide di ammonire per la seconda volta De Masi che così deve abbandonare la gara. La squadra di Mittelman sfrutta la superiorità numerica e con Di Benedetto si riporta avanti. Nel finale una bella triangolazione Di Benedetto-Corallo nello stretto in area riporta in vantaggio i padroni di casa. Carrozza tenta il quinto di movimento ma, Morelli, sbaglia una rimessa in gioco e concede una punizione dal limite che Costamanha trasforma in rete.

Restano meno di novanta secondi per rimettere le cose a posto e l’Ecosistem ci prova; Morelli anticipa il portiere e d il pallone sbatte sulla traversa poi Pereira mette in area un calcio d’angolo che il portiere tocca deviando sul petto di Corallo e carambola che va ad infrangersi sul palo. Legni decisivi nel finale visto che in precedenza era stato Scervino a cogliere l’incrocio dei pali con una bordata dalla sinistra.

ARCOBALENO ISPICA – ECOSISTEM LAMEZIASOCCER 4-2

ARCOBALENO ISPICA: Kaue, Lupo, Costamanha, Corallo, Gambuzza, Morabito, Incorvaia, Mittelman, Di Benedetto, Cataldi, Flores. Allenatore: Mittelman

ECOSISTEM LAMEZIA: Sperlì, Deodato, Caffarelli, Morelli, Scervino, De Masi, Mastellone, Gatto, Mantuano, Pereira, D’Agostino. Allenatore: Bebo Carrozza

ARBITRI: Marilena Catanese di Barcellona Pozzo di Gotto ed Vincenzo Lo Presti di Agrigento.

Cronometrista: Filippo Pancrazi di Ragusa.

Marcatori:1t 15’22” Corallo 2t 03’25” Scervino 08’12” Di Benedetto 09’22” Deodato 17’45” Di Benedetto 18’33” Costamanha.