Stazione Lamezia, Wanda Ferro (FdI) “Abbattere le barriere architettoniche”

In Politica On
Stazione Lamezia Terme Centrale

L’interrogazione del deputato di Fratelli d’Italia

Comunicato stampa:

Catanzaro – “Occorre intervenire per abbattere le barriere architettoniche che rendono di difficilissima fruizione alle persone con disabilità la stazione ferroviaria di Lamezia Terme centrale.”

A sollecitare il governo attraverso una interrogazione, rivolta al ministro per la famiglia e le disabilità e a quello delle infrastrutture e dei trasporti, è il deputato di Fratelli d’Italia Wanda Ferro, la quale ha ricordato come, nonostante rappresenti uno snodo ferroviario importantissimo per tutta la Calabria, in particolare per i cittadini che risiedono nelle Province di Catanzaro e Vibo Valentia nonché per i turisti diretti nella  regione, la stazione di Lamezia Terme Centrale è priva di ascensori che permettano a tutte le persone, affette da disabilità e non, di raggiungere dignitosamente e in sicurezza i binari.

Wanda Ferro ha ricordato che il diritto alla mobilità di ogni cittadino è garantito dalla Costituzione, e ha chiesto ai ministri “quale iniziativa di competenza intendano assumere perché nelle stazioni ferroviarie e lungo le linee ferroviarie italiane venga garantito l’accesso alla mobilità e la fruibilità da parte di persone con abilità differenti, con particolare riferimento alle infrastrutture della città di Lamezia Terme”.

Articoli Correlati

Barbara Cola

Prende il via giovedì 1 agosto il Miglierina Musical Fest 2019

Prima edizione del Festival del Musical al Teatro Comunale all’aperto di Miglierina: 1, 2, 3 agosto 2019 (altro…)

Read More...
Locri (RC). Costrette a prostituirsi

Locri (RC). Costrette a prostituirsi, sette arresti

Tre indagate irreperibili, operazione dei carabinieri della Compagnia di Locri (altro…)

Read More...
Luca Scateni (nuovo CDU Toscana)

Scateni (nuovo CDU Toscana): valorizzare Lamezia Terme e la Calabria

Partnership tra il suo aeroporto, porto di Gioia Tauro, con gli omologhi Toscani di Peretola e Livorno (altro…)

Read More...

Mobile Sliding Menu