Torna l’appuntamento con il Teatro Amatoriale al Grandinetti di Lamezia

In Eventi&Cultura On
- Updated
Container Lamezia Terme

Prosegue la rassegna teatrale Vacantiandu con il nuovo appuntamento del Gran Premio del Teatro Amatoriale italiano. Questa volta è il turno del Piemonte, in scena domenica 1 dicembre alle 18

L’appuntamento è per domenica 1 dicembre 2019, ore 18.00, al Teatro Comunale Grandinetti con la sezione dedicata alla V edizione Gran Premio del Teatro Amatoriale Italiano per la prima volta in Calabria con 14 compagnie amatoriali selezionate tra tutte le regioni italiane iscritte alla Federazione Italiana Teatro Amatoriale (FITA) e i cui spettacoli hanno ottenuto il Premio FITA regionale come “Miglior spettacolo”.

La Compagnia C’era l’Acca di Bellinzago Novarese porterà in scena I ragazzi irresistibili di Neil Simon, regia di Toni Mazzara. Sul palco: Filippo Spatola, Roberto Boggio, Marco Bolazzi, Erica Verzotti, Dilva Rossi e Gino Cinotti.

Lo spettacolo sarà valutato da una Giuria qualificata e parteciperà al Gran Premio del Teatro Amatoriale Italiano la cui cerimonia di premiazione si svolgerà il 29 marzo 2020 al Teatro Comunale Grandinetti.

Una celebre coppia di comici, dopo 43 anni di onorata carriera e 11 anni di inattività si ritrova in occasione di uno show televisivo che li vuole celebrare come star del varietà.

Il tentativo di “reunion” però non è facile: le invidie, gli antichi dissapori, le nevrosi che hanno portato i due ad evitarsi accuratamente da quando la coppia si è sciolta, riaffiorano senza pietà, rendendo la prova del loro “cavallo di battaglia” un vero disastro.

Scritto nel 1973 dal grande commediografo Neil Simon, recentemente scomparso, I ragazzi irresistibili ha trovato nel 1975 la via del grande schermo con Walter Matthau e George Burns, in un film che ebbe un successo strepitoso.

Il motivo di questo trionfo sta probabilmente nella sapiente miscela tra i valori comici del varietà e i sentimenti di poetica nostalgia che portano lo spettatore a ridere e commuoversi.

Una nuova sfida per gli attori della Compagnia C’era l’Acca che, indagando i comportamenti e le reazioni dei due anziani Willy e Al, si trovano a trattare temi universali come la paura della morte o dell’oblio affrontati con le armi che sanno utilizzare meglio: il sarcasmo, l’ironia, la battuta al vetriolo.

La rassegna teatrale è promossa dal progetto Vacantiandu, con la direzione artistica di Diego Ruiz e Nico Morelli, direzione amministrativa di Walter Vasta.

Articoli Correlati

Santelli: obbligo vaccinazione antinfluenzale per over 65 e medici

Una nuova ordinanza è stata emessa dal presidente della Regione Calabria, on. Jole Santelli (altro…)

Read More...
Qualche nome proverbiale:dalla Bella di Nicastro fino a Sambiase

Qualche nome proverbiale: dalla Bella di Nicastro fino a Sambiase

Negli Stati Uniti John Doe viene spesso utilizzato come nome fittizio come, del resto, Mario Rossi in Italia, John

Read More...
ORMEGGI FESTIVAL

Lamezia. Ormeggi: salpata la macchina organizzativa

I saluti di Simona Viciani, direttore artistico del Festival letterario, all’indomani della pubblicazione delle graduatorie provvisorie relative agli eventi

Read More...

Mobile Sliding Menu