Vibo Valentia, donna seviziata e bastonata per 17 ore: tre arresti

In Cronaca On

VIBO VALENTIA. Una violenza inaudita in stile “Arancia meccanica” perché non voleva, così come tutta la famiglia, che la convivente portasse a casa i due figli avuti da precedenti relazioni. E’ quella che sarebbe stata compiuta da Leoluca Lo Bianco, di 47 anni, insieme ai fratelli Antonio (41) e Salvatore (36), arrestati dai carabinieri della Compagnia di Vibo Valentia in esecuzione di un’ordinanza del gip. Salvatore è stato arrestato a Bologna dove è medico nella farmacia dell’ospedale. I tre sono accusati di sequestro di persona, lesioni e maltrattamenti in famiglia. Secondo l’accusa, il 22 settembre scorso, la donna era in auto col compagno ed avrebbero avuto una discussione dopo una telefonata del figlio di lei. La donna è stata quindi portata in un magazzino, legata e picchiata con calci pugni e tavole di legno. Solo il pomeriggio successivo è stata liberata da Lo Bianco, che, spaventato da una telefonata dei carabinieri ai quali si era rivolto il figlio della donna, aveva portato la convivente in ospedale.

Articoli Correlati

Lamezia. Stagioni teatrali saltate, le associazioni urlano: vergogna!

LAMEZIA. I teatri in città rimangono chiusi e le stagioni di prosa ormai non potranno essere realizzate. Saltano i

Read More...
Bus Amc in fiamme a Catanzaro, nessun ferito

Catanzaro. In fiamme autobus urbano, nessun ferito

A bordo l'autista messosi in salvo. Rogo spento dai Vigili del fuoco (altro…)

Read More...

Nicola Morra ( M5S) presidente della commissione nazionale antimafia

Il senatore Nicola Morra (M5S) è stato eletto presidente della Commissione parlamentare antimafia che oggi si è riunita per

Read More...

Mobile Sliding Menu