LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Elezioni amministrative Taurianova. Partito Comunista: mancano le condizioni per presentare una lista

2 min read
Partito comunista

In questi giorni, con il riaprirsi del dibattito sulle prossime amministrative, ci è stato chiesto più volte se intendessimo presentare una nostra lista alla competizione per il rinnovo del Consiglio Comunale di Taurianova
COMUNICATO STAMPA

Premettendo che, allo stato attuale, siamo impegnati nel lavoro necessario per la crescita di un movimento comunista che sia capace di opporsi con forza alle politiche neoliberiste che hanno distrutto l’economia e il tessuto sociale italiano e delle singole municipalità, riteniamo che al momento, per quanto riguarda la nostra Città, non ci siano le condizioni per presentare una lista elettorale.

Tuttavia, qualora qualcuno ritenga necessaria una nostra partecipazione, è invitato ad avvicinarsi per aprire una discussione, fermo restando che un’eventuale lista che veda la nostra partecipazione dovrà essere composta esclusivamente da persone la cui moralità sia candida e pulita e che siano disposte ad accettare i valori per cui ci siamo spinti ad intraprendere l’impegno politico.

Ovvero, la nostra eventuale lista sarà contrassegnata dai simboli del lavoro, la gloriosa falce e martello, e non stringerà accordi capestro con eventuali altre compagini politiche che pare si impegneranno nella competizione.

Questo non per settarismo o chiusura mentale, ma perché centrodestra e centrosinistra, alternandosi al governo del Paese e delle municipalità, hanno dimostrato di essere due facce della stessa medaglia: la medaglia della tutela degli interessi di multinazionali, banchieri e malaffare attraverso l’emanazione di politiche che si scontrano con i reali interessi dei cittadini.

Il nostro programma, altresì, sarebbe incompatibile con altre formazioni, anche a livello comunale, poiché il Partito Comunista pone come punto imprescindibile, oltre alla questione morale, la volontà e l’impegno ad amministrare concretamente, attraverso l’internalizzazione dei servizi e l’investimento, dei capitali sottratti al guadagno delle ditte private, per il miglioramento dei servizi stessi, del decoro urbano e per la rinascita della Città.

Un impegno che riteniamo realizzabile ma che nessun’altra formazione politica, nel tempo, abbia mai dimostrato di condividere.

Pertanto, se è vero che un nostro eventuale consigliere comunale avrebbe dato battaglia su questi punti, è altrettanto vero che lo stesso impegno potrà essere profuso dal Partito fuori dall’Aula.

Gaetano Errigo