Lamezia, abusivismo edilizio: sequestrati due fabbricati in costruzione

In Cronaca, Ultime notizie On

LAMEZIA. Denunciata 1 persona, sequestrati due manufatti in corso di costruzione completamente abusivi.

Nel corso di mirate attività di polizia ambientale nel comune di Lamezia Terme in contrada Chiusa, la stazione Carabinieri forestale di Lamezia Terme, ha accertato che, in due distinte particelle catastali, erano in corso di costruzione due manufatti edilizi, in cemento armato, privi di qualsivoglia titolo abilitativo urbanistico edilizio. In particolare i militari, nel corso degli ordinari servizi, individuato il manufatto, hanno proceduto alla verifica dell’esistenza dei necessari titoli abilitativi e, accertata l’insussistenza, anche presso i competenti uffici comunali, ed eseguiti gli accertamenti e i rilievi di rito, hanno deferito all’AG il soggetto responsabile dell’esecuzione dei lavori. Il primo manufatto, insiste sul secondo piano di un altro fabbricato di forma rettangolare, è di quasi 200 metri quadri con numerose finestre e tamponature esterne già realizzate, mentre il secondo, anche questo su una superfice di quasi 200 metri quadri, è a piano terra costituente la base di fondazione con ferri di ripresa per la relativa struttura del fabbricato. Entrambi i manufatti, estesi complessivamente quasi 400 metri quadri sono stati sottoposti a sequestro e la responsabile deferita alla competente autorità giudiziaria.

 

 

Articoli Correlati

Castiglione Cosentino (CS). Al via l'evento di beneficenza "Note Solidali"

Castiglione Cosentino (CS). Al via l’evento di beneficenza “Note Solidali”

Una serata all'anfiteatro Mia Martini di Castiglione Cosentino per un evento di musica e solidarietà (altro…)

Read More...
carabinieri reggio calabria

Reggio Calabria. Scambio materiale pedopornografico online, un arresto

Indagine dei Carabinieri coordinata dalla Procura di Reggio Calabria (altro…)

Read More...
trading online

Come gestire i propri investimenti nel trading online

Fare trading online può essere senza dubbio molto emozionante (altro…)

Read More...

Mobile Sliding Menu