LameziaTerme.it

Il giornale della tua città


Panedigrano: pronti ad accettare il confronto proposto dal dr. Capomolla

2 min read
Panedigrano: insensato attuare il Piano Strutturale Comunale

“Ci aspettiamo di sentire presto, e per conto del Sant’Anna, il dr. Capomolla”

Comunicato Stampa

Noi nomineremo i nostri, perché siamo ben pronti ad accettare il confronto che ci ha proposto.

Siamo, infatti, interessati ad avere in Calabria il meglio dei servizi sanitari e, per quanto riguarda la nostra area centrale, a cercare un riequilibrio delle prestazioni, che possa dare una migliore funzione a tutte le strutture in essa presenti, affinché il servizio sanitario regionale possa riuscire a fornire ovunque servizi di qualità ai pazienti calabresi e non solo.

Partendo dalla riaffermazione della primazia del servizio pubblico, siamo ben contenti di discutere di quel percorso, cosiddetto trans-murario, di integrazione pubblico/privato in tema di cardiologia – cardiochirurgia – riabilitazione cardiologica, che è stato delineato dalla Commissione Straordinaria dell’ASP di Catanzaro nel suo recente Piano della Performance.

Solo non possiamo accettare accuse di populismo e di campanilismo, perché finora, ogni volta che sono stati smantellati o trasferiti a Catanzaro reparti o servizi del nostro ospedale quali Terapia Intensiva Neonatale, Malattie Infettive, Centro Trasfusionale, Laboratorio di Microbiologia e Virologia, Audiologia e via dicendo, non abbiamo visto scendere in piazza contro quegli scippi a danno di Lamezia nessuno di quei consiglieri comunali e politici di Catanzaro che ora si stanno, dal loro punto di vista giustamente, mobilitando e battendo con clamore mediatico per la soluzione dei problemi del Sant’Anna.

E non possiamo accettare neanche toni di supponenza o, peggio, lezioncine né sulle funzioni che allo stato degli atti sono attribuite al Presidio Ospedaliero di Lamezia, né sui LEA o su altro, perché chi ci conosce sa che non siamo un’accolita di nullafacenti, ma siamo ben pieni di attori istituzionali quali i Sindaci e di valenti professionisti di ogni genere (a cominciare dai tanti del settore sanitario), rappresentanti di organizzazioni produttive e cittadini attivi nell’interesse del bene comune non solo di Lamezia, ma di tutta la Calabria.

Ci aspettiamo, quindi, di sentire presto, e per conto del Sant’Anna, il dr. Capomolla.

Nicolino Panedigrano
Coordinatore della “non ben definita” Rete Civica Lametina