LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Utensili da lavoro: il futuro è online con RS Components

3 min read
rs components

Sprecano fiato i movimenti nostalgici che vorrebbero un ritorno alla vendita al dettaglio: la rivoluzione dell’online non è un processo che può essere arrestato

Non si tratta di fatalismo, di acritica accettazione dell’inevitabilità di alcuni processi: la rivoluzione dell’online è in primis una esigenza dettata dalla urbanistica, dalla gestione dei servizi e dalla domanda di mercato contemporanea.

Urbanistica: perché l’online?

L’urbanistica contemporanea si concentra prevalentemente sul creare aree residenziali valorizzate socialmente, ovvero zone in cui allo stesso tempo siano presenti sufficienti abitazioni da poter ospitare il sempre crescente numero di persone che emigra in città ma che non siano soggette ad un facile e rapido degrado come i casermoni degli anni ’70, come Forte Quezzi a Genova, le Vele di Scampia, Quarto Oggiaro a Milano o, ancora, il Corviale di Roma.

Questo si ottiene dedicando spazi alla creazione di luoghi di socializzazione qualificante, capace di garantire una attiva vita del posto e a limitare i principali fattori di degrado di una zona urbanizzata (strade deserte, mancanza di attività commerciali, assenza di luoghi di svago, centri di interesse collettivo, trasporti inefficienti).

Questo comporta necessariamente la riduzione di spazio da dedicare ad altre attività, motivo per cui per alcuni settori l’online è essenziale, specialmente per quanto riguarda le consegne a domicilio.

Gestione dei servizi: perché l’online?

Con il problema rappresentato da metropoli in sempre più rapida espansione, la gestione dei servizi diventa un problema non indifferente.

Eliminando i beni essenziali (cibo, vestiario, etc.) e volendo conciliare la realizzazione di nuove zone urbane con l’effettiva vivibilità del luogo, appare chiaro che la fornitura di servizi si scontra con un problema spaziale non indifferente.

Basti pensare al settore bancario: se una zona volesse essere coperta da filiali di ciascuna banca presente in Italia non vi sarebbe più spazio per le abitazioni. Le aziende, pertanto, si stanno organizzando in direzione di una sempre maggiore presenza di strumenti online personalizzati, in modo da ridurre le sedi fisiche ai soli centri di produzione o di gestione aziendale.

Domanda di mercato: perché l’online?

La gestione della produzione contemporanea si basa sempre di più sulla comunicazione diretta tra domanda e offerta. Le grosse crisi economiche di sovrapproduzione del Novecento hanno insegnato all’economia capitalista che i fondi di magazzino non sempre costituiscono un potenziale valore per il futuro ma sono anche e soprattutto un pericolo.

Questo significa che la domanda di mercato viene soddisfatta puntualmente: si tratta di un sistema che ormai è ampiamente diffuso nell’editoria ma che sta coinvolgendo sempre più settori.

Il lavoro meccanizzato permette di realizzare, ad esempio, la stampa di un libro immediatamente dopo la realizzazione dell’ordine. L’online permette la comunicazione diretta tra il richiedente e il fornitore, andando ad abbattere notevolmente le tempistiche di attesa e il problema di trovarsi con fondi di magazzino invenduti.

RS Components: il futuro del mercato degli utensili da lavoro

In questo panorama si inserisce rs components online, il sito dell’azienda leader mondiale nella distribuzione di utensili e apparecchi da lavoro.

Grazie ad un catalogo online fornitissimo, a magazzini sparsi in tutta la Penisola e a una rete logistica di tutto rispetto, la società riesce a fornire, tramite consegna a domicilio, qualsiasi cliente entro le 48 ore lavorative successive all’ordine.

In questo modo si abbattono gli ingombranti e spesso inestetici grossi centri dedicati alle vendite, spesso e volentieri frutto di ansia e stress da parte degli acquirenti e di condizioni di lavoro malsane per i dipendenti. Tramite la rivendita online e un efficiente apparato di consegna, il problema viene risolto nel migliore dei modi e in linea con quelli che sono i principi di sviluppo delle realtà urbane contemporanee.