I rimedi naturali per chi soffre di vene varicose

In Finanza On

Le vene varicose sono una patologia che riguarda circa il 50% delle donne adulte

Sostanzialmente, sono vene dilatate, esse si infiammano e restano quasi in superficie rispetto alla pelle; sono di colore bluastro o violaceo scuro, possono essere molto in rilievo sulla pelle stessa. Sono un problema serio, provocano crampi, fanno sentire le gambe pesanti e danno dolore, talvolta prurito. Le cause possono essere varie, anche genetiche. Ecco qualche rimedio naturale per contrastare il dolore o per ridurre i sintomi.

I consigli per prenderci cura delle nostre gambe

Fare sport fa bene a un sacco di cose: le varici non sono da meno! E’ questo quello che emerge da uno studio realizzato dallo staff di www.curarsibene.it. A questo proposito ecco degli esempi, pure molto vari come tipologia di attività: lo yoga, il nuoto, la bicicletta, fare lunghe passeggiate. Attenzione, però: le scarpe devono essere comode e del numero giusto. Occhio anche a non indossare calze e pantaloni eccessivamente attillati, la compressione delle gambe non fa bene alla varici.

Avete presente l’espressione “gambe all’aria”? Ecco, applicatelo letteralmente: a casa tenete le gambe alzate. Se guardate la tv sul divano, poggiate i piedi su uno sgabello o su una sedia; a letto, o comunque se siete sdraiate, addossate i talloni alla parete. Quando è il momento di dormire, mettete dei cuscini sotto le gambe. Tenere alzate le gambe favorisce il ritorno venoso.

Cambiate posizione: ci può capitare, nell’arco di una giornata, di stare molto in piedi o molto sedute. Cerchiamo di variare posizione quante più volte possiamo, a casa o a lavoro. Se stiamo per lo più in piedi al lavoro, per esempio, appena si presenta l’occasione di un’attività o un’azione per le quali possiamo stare sedute, cogliamola, e viceversa.

I massaggi possono essere un toccasana, da fare anche a casa. Attente, però, a non fare troppa pressione sulle gambe. Il movimento da praticare è piuttosto semplice: applicate leggere pressioni sull’area interessata e intorno alle vene che sporgono. Questa attività va praticata ogni giorno per circa 15 minuti. Se volete fare le cose al meglio, utilizzate oli essenziali che hanno proprietà che stimolano la circolazione sanguigna. Oli al timo, alla lavanda o al rosmarino, per esempio.

I consigli per una corretta alimentazione

Bisogna contenere il consumo di grassi e zuccheri raffinati. Il soprappeso costituisce un problema e va evitato, non esagerate con l’alcool e con il caffè. Altra cosa che fa bene a prescindere: bevete almeno 2 litri d’acqua ogni giorno. Bisogna fare in modo che il proprio regime alimentare preveda una certa quantità di fibre, antiossidanti e potassio. Abbondare in frutta e verdura crude che aiutano a contrastare la pesantezza alle gambe.

I rimedi da fare in casa

Per combattere i dolori derivati dalle vene varicose potreste approfittare dei benefici apportati da determinati frutti, oli e piante. Per esempio, la calendula rende le pareti delle vene più forti. È anche antinfiammatoria, ripara i tessuti che si sono rovinati e riduce il gonfiore. Fatevi dei bei massaggi con la crema alla calendula prima del riposo notturno.

L’amamelide è astringente. Agisce sul sistema circolatorio, ha un effetto disinfiammante e dà sollievo dal senso di pesantezza. L’olio essenziale di amamelide, che potete acquistare in erboristeria, va applicato con leggeri massaggi tutte le sere, sempre prima di dormire. Di nuovo un modo per affrontare il vostro problema di salute ma anche per coccolarvi.

I mirtilli fanno bene a chi soffre di problemi circolatori; hanno proprietà vasodilatatorie,  rafforzano le pareti delle vene, vi forniscono biovitamine e flavonoidi. Cercate di mangiarli ogni giorno.

Infine, il cipresso è utile per le malattie dell’apparato circolatorio o per l’infiammazione delle vene. Bevete tè con le foglie di cipresso, e con un batuffolo di cotone applicatelo sulle zone interessate.

Articoli Correlati

Al via I'm Nature but I forgot it, progetto artistico di denuncia

Al via I’m Nature but I forgot it, progetto artistico di denuncia

Contribuire alla consapevolezza, attraverso l’arte, su quello che l’uomo e la sua evoluzione hanno creato, facendo aprire gli occhi

Read More...
Catanzaro. Concluso il progetto "Spiaggia e fondali marini"

Catanzaro. Concluso il progetto “Spiaggia e fondali marini”

Si è svolto domenica scorsa, 16 giugno, alle ore 10, in località di Giovino, a Catanzaro Lido, “Spiaggia e

Read More...
ambulanza

Pizzo Calabro (VV). Auto contro moto, muore diciottenne

Un gravissimo incidente si è verificato nel pomeriggio di ieri mercoledì 19 giugno sulla via Nazionale (SS18) a Pizzo

Read More...

Mobile Sliding Menu