LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Lamezia, Gianluca Cuda (Pd) su approvazione Psc

2 min read

La terna commissariale ha ricevuto una delegazione di esponenti del centrosinistra cittadino

Comunicato stampa:

Dopo i vari comunicati di questi giorni, nella giornata di ieri 10.05.2018 i commissari straordinari di Lamezia Terme hanno ricevuto una delegazione di esponenti del centrosinistra cittadino, i quali avevano chiesto un incontro urgente per ribadire, con fermezza, una secca opposizione alla “inopportuna” approvazione da parte dei commissari di un PSC maturato dalla giunta sciolta per mafia.

A guidare la delegazione il segretario provinciale del PD di Catanzaro Gianluca Cuda, accompagnato da vari esponenti del partito, come il consigliere regionale Tonino Scalzo e gli ex consiglieri comunali, tra i quali anche Rosario Piccioni di Lamezia insieme. A riceverli è stato il commissario dott. Alecci, assieme al segretario generale e ai tecnici comunali.

La delegazione, ha unanimamente sottolineato l’esigenza che un PSC segua un iter di approvazione caratterizzato dalla condivisione tra le tante e sane forze politiche cittadine, professionalità tecniche e società civile, in quanto ne va della programmazione e dello sviluppo economico dei prossimi 50 anni.

Con gli interventi è stato evidenziato come “sarebbe un controsenso che la commissione straordinaria approvi in veste di consiglio comunale un PSC approvato dalla Giunta che ha causato lo scioglimento del consiglio per il rischio di infiltrazioni mafiose. La gente non capirebbe, e neanche noi”.

Per altro, ai commissari è stato rappresentato come il PSC, modificato dalla Giunta Mascaro nonostante l’opposizione interna di ampie fette della propria maggioranza – tanto che l’assessore al ramo fu assente dalla seduta di approvazione essendosi dimessa prima – potrebbe innescare dei meccanismi economicamente penalizzanti per la città.

L’incontro è stato molto proficuo, ed è stata registrata un’apertura da parte del commissario dott. Alecci, il quale ha manifestato la volontà di continuare a lavorare per il bene ed il risanamento della città di Lamezia Terme.