LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Le ricette della domenica: crostata di mele e frutta secca, dolce delizia d’autunno

3 min read

La rubrica Le ricette della domenica di lameziaterme.it oggi propone agli appassionati dei fornelli un dessert classico autunnale: la crostata di mele con frutta secca.

Le mele verdi per il ripieno

La mela è uno dei frutti più rappresentativi dell’autunno e, insieme alla frutta secca ( mandorle, noci, uvetta e quant’altro) dà vita ad un mix perfetto di profumi e sapori che hanno tutte le carte in regola per concludere in bellezza un bel pranzo domenicale. Le qualità di mele più indicate per la preparazione di crostate, torte e dolci in genere sono la Renetta e la Golden Delicious. La prima in fase di cottura perde il suo gusto leggermente acidulo acquistando dolcezza e compattezza; la renetta viene utilizzata soprattutto per le crostate e gli strudel. La Golden Delicious, molto zuccherina e dalla polpa farinosa è perfetta invece per le torte.

Mandorle e noci

 

Ingredienti

Per la pasta frolla

  • 350 gr di farina per dolci
  • 150 gr di burro morbido (oppure 100 gr di olio di semi di girasole)
  • 2 uova intere di media dimensione
  • 2 tuorli d’uovo sempre di media dimensione
  • 150 gr di zucchero semolato
  • 1/2 cucchiaino raso di lievito per dolci
  • la buccia grattugiata di 1 limone o anche la buccia grattugiata di 1 arancia

Per la farcia

  • 100 gr di frutta secca (noci e mandorle tritate grossolanamente)
  • 50 gr di uvetta (o per chi lo preferisce 50 gr di gocce di cioccolato)
  • 4 mele (possibilmente di qualità renetta)
  • 1 cucchiai di zucchero di canna
  • 1 cucchiaio di miele
  • un pizzico di garofano e cannella
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 pizzico di sale sulle uova
  • un tocchetto di burro
L’impasto per la frolla

Procedimento

Preparare la frolla con farina, uova, burro, zucchero, lievito, vanillina e buccia grattugiata di un limone. Quando l’impasto sarà morbido e omogeneo avvolgerlo nella pellicola per alimenti e farlo riposare in frigo per mezz’ora. Nel frattempo sbucciare le mele e tagliarle a tocchetti, passarle in una padella antiaderente e consumarle a fuoco lento aggiungendo un pizzico di garofano e cannella, 1 cucchiaio di zucchero di canna, 1 cucchiaio di miele e un tocchetto di burro. Ammollare l’uvetta nel Vermouth o nel Marsala per una quindicina di minuti e poi strizzarla.

Dopo averla tenuta in frigo, prendere la frolla ( tenendo da parte un po’ di impasto) e stenderla col matterello dandole una forma arrotondata. Disporre il disco in una teglia rotonda infarinata e imburrata o foderata con la carta forno. Con i rebbi della forchetta bucare la pasta in modo tale che non si gonfi. Aggiungere le mele precedentemente consumate in padella con le noci e le mandorle tritate e l’uvetta ( o le gocce di cioccolato fondente).

La crostata appena uscita dal forno

Prendere la porzione di impasto messa da parte e ricoprire la crostata con striscioline di pasta frolla in modo da formare dei rombi o anche dei disegni a stella o a fiore realizzati con le apposite formine.

Spolverare la crostata con un po’ di zucchero di canna e cuocere in forno statico per 40 minuti a 180°; servire la crostata fredda con un bel bicchierino di Rhum, Cognac o di un buon Rosolio fatto in casa. La crostata di mele e frutta secca è una sinfonia d’autunno: con il suo gusto speziato è un vero ‘dulcis in fundo’ per il pranzo della domenica.